Seleziona una pagina

LAVORARE E GUADAGNARE NEL SETTORE ENERGETICO: TENDENZE, PROSPETTIVE E FIGURE RICERCATE

Lavorare e Guadagnare nel settore energetico oggi è leggermente diverso rispetto a qualche annetto fa. Per comprendere questa affermazione è utile leggere il Report “Work in Energy – Future Jobs Trends in the Energy Industry” pubblicato da ManpowerGroup nel 2014. L’obiettivo dello studio era quello di comprendere il mercato del lavoro e le sue possibili evoluzioni nel settore energetico.

lavorare e guadagnare nel settore energetico

I dati confermavano che l’industria energetica era una fra le più dinamiche in Italia. Nel 2014 le aziende italiane hanno assunto tantissimo e nel 2015 l’intenzione era quella arrivare al 46% in Italia e 49% all’estero.

Tutto bello…ma qui il cliente non era al centro dell’attenzione…semplicemente era munto come una mucca senza mai poter far nulla per queste noiosissime bollette. Tutti a cercare i prezzi più bassi senza comprendere minimamente il linguaggio dell’energia. Questo ha provocato inevitabilmente una INSTABILITA’ del mercato ed il fenomeno del cosiddeto TURISMO ENERGETICO.

Lavorare e Guadagnare nel settore energetico oggi

Da qualche anno fa ad oggi il settore è rimasto sempre molto dinamico e dove girano ogni anno all’incirca 420 milioni di euro. Diciamo che però è cambiato l’approccio verso il cliente e verso il consulente. Oggi Lavorare e Guadagnare nel settore Energetico significa lavorare da casa essendo da una parte il cliente e dall’altra parte un Energy Manager.

Lavorare e Guadagnare nel settore Energetico

Oggi è in atto un vero e prprio cambio di paradigma nel settore energetico. Soprattutto nel periodo Covid19 molte aziende si sono dovute re-inventare…mettendo al centro dell’attenzione IL CLIENTE ED IL CONSULENTE.

Cosa cambia quindi in tempo di Covid19

Il 2020 ha insegnato a molti che piangersi addosso non serve a nulla. Infatti chi è stato attento al cambiamento ha saputo cogliere l’opportunità in un periodo veramente disastroso sotto ogni punto di vista.

Diverse aziende hanno trasformato il cliente passivo in cliente attivo semplicemente metendolo al centro del sistema. Non pagando più la pubblicità in qualsiasi sua forma, l’azienda non ha più una voce di spesa in tal senso e tali fondi possono essere usati (sotto forma di bonus) per andare a conguagliare le bollette dello stesso Cliente.

Lo stesso, semplicemente raccontando la sua esperienza, la sua storia, la sua testimonianza riesce a dimunire o addirittura azzerare gli importi delle sue utenze.

Il Consulente avrà la stessa opportunità con la differenza è che tali bonus diventano commissioni che vengono versate sul conto di quest’ultimo.

Può lavorare in SmartWorking o come meglio crede ottimizzando il tempo ed aumentando gli introti.

Se ti può interessare abbiamo creato un percorso di approfodimento a tale argomento che puoi vedere cliccando QUI

#azzera&guadagna #azzeriamola #SmartWorking #greeneconomy